Il futuro della logistica

LCS opera nel settore della logistica interna proponendo soluzioni chiavi in mano per il magazzino automatico. Sviluppa nella sede di Milano il progetto meccanico, elettrico e software delle soluzioni proposte basandosi sui prodotti meccanici del partner MLOG Logistics di Stoccarda, di cui ha l’esclusiva per il mercato italiano.

Gianfranco Silipigni, Amministratore Delegato di LCS, abbiamo chiesto innanzitutto, qual è l’impatto delle tecnologie sulla

Gianfranco Silipigni – Amministratore Delegato LCS

logistica moderna. L’impatto della tecnologia in LCS è totale, così come del resto lo è nella logistica moderna.

Nel corso della propria attività LCS ha continuamente ricercato nuove soluzioni tecnologiche per rendere la movimentazione e lo stoccaggio dei materiali sempre più affidabili, economici e veloci. Nei magazzini automatici l’innovazione si misura nella simbiosi tra meccanica, elettronica e sistemi informatici.

Nel campo della meccanica, l’elemento principe è il trasloelevatore che oggi può raggiungere altezze di 45 metri, con velocità fino a 200 metri al minuto, garantendo precisioni millimetriche in fase di prelievo/deposito della merce a scaffale.

Questi risultati sono resi possibili sia da una meccanica sempre più precisa che da un’elettronica di comando che ne permette il funzionamento e il controllo in tempo reale. Quali sono le ultime innovazioni e quali le loro applicazioni?

Le ultime innovazioni si registrano nel settore dei sistemi informatici. Oltre ad una movimentazione fisica della merce sempre più performante risulta infatti di strategica importanza la gestione funzionale del magazzino, supportata dai più avanzati sistemi WMS “Warehouse Management System” che coordinano il lavoro delle macchine e degli operatori.

E’ qui che le nuove tecnologie come le comunicazioni senza fili WIFI, le etichette RFID o i sistemi a supporto della composizione dell’ordine cliente, come Voice Picking o Pick to Light, rendono possibile un miglioramento delle prestazioni con sensibile riduzione degli errori umani.

Con quali vantaggi? L’iter di evasione dell’ordine diventa più efficace ed efficiente con un sensibile incremento del livello di soddisfazione del cliente e una contemporanea riduzione dei costi di gestione.

200803-FuturoLogistica

Share on Facebook Share on Twitter Share on Google

Lascia un commento

7 − cinque =