L’e-commerce e l’evoluzione del mercato

In questo momento la logistica dell’ultimo miglio rappresenta la vera chiave di volta per il successo di un e-commerce. I negozi online che vogliono essere competitivi e sconfiggere la concorrenza, non possono fare a meno di mostrarsi all’avanguardia in questo tipo di attività. 

La logistica è obbligata ad evolversi per adattarsi alle necessità che derivano da standard di qualità di servizio sempre più elevati, che si traducono in una velocità di consegna maggiore. Da qui nasce l’esigenza di ingegnerizzare gli impianti tecnologici per poterla organizzare e sostenere nel modo più corretto.

Agire sulla logistica dell’ultimo miglio vuol dire, fra l’altro, aumentare i margini di libertà dei clienti nella gestione delle consegne e al tempo stesso far sì che le interazioni con i corrieri, che si occupano delle consegne o dei resi, siano a tutti gli effetti una parte fondamentale delle esperienze di acquisto

Logistica dell'ultimo miglio

La trasformazione delle modalità di acquisto: da e-commerce a q-commerce

La richiesta di consegne sempre più veloci comporta un’innovazione della logistica che è chiamata a tenere il passo con le attese e i desideri dei consumatori. Ecco, dunque, che dall’e-commerce si passa al quick commerce, cioè il commercio veloce: i tempi di consegna devono essere ridotti al punto da diventare istantanei, o quasi. 

Da tutto ciò ne consegue che la logistica di magazzino deve necessariamente diventare sempre più efficiente e performante. Accorciare i tempi diventa una priorità da cui non si può prescindere, al di là del fatto che si tratti di rifornire i punti vendita o di effettuare le consegne a domicilio per i privati. 

 

E-commerce: le nuove sfide del mercato

Un e-commerce non è altro che un negozio o una piattaforma di vendita online grazie a cui i privati e le aziende hanno la possibilità di comprare e di vendere in rete, mentre i fornitori sfruttano l’opportunità di usufruire di un solo grande negozio per vendere i propri prodotti. 

Il significato e la definizione di e-commerce sono ormai noti a tutti, perché la maggior parte di noi è ormai abituata a fare shopping online. Ora, però, nuovi standard di qualità devono essere soddisfatti, vista la costante crescita del fenomeno. Volumi sempre più elevati impongono nuove sfide da affrontare: in particolare, la necessità di progettare e dare vita a un’esperienza mobile che sia non solo piacevole e comoda, ma anche interessante e intrigante. 

 

M-commerce: acquistare da smartphone e tablet

Oggi si ha a che fare anche con l’evoluzione più diretta dell’e-commerce: l’m commerce, o mobile shopping, ossia fare acquisti con il tablet o con lo smartphone. 

In questa definizione rientrano tutti i processi di acquisto e di vendita che vengono effettuati adoperando un dispositivo mobile. Le sfide da affrontare sono più numerose e complesse di quel che si possa immaginare: per esempio perché gli smartphone hanno schermi di dimensioni ridotte e le pagine degli e-commerce si devono adattare di conseguenza, grazie alle soluzioni di responsive design. Un sito che non è ottimizzato per uno smartphone non può che risultare inadeguato rispetto alle esigenze dei clienti

Al tempo stesso, poi, è opportuno prestare attenzione alla sicurezza, garantendo la protezione delle informazioni finanziarie sensibili, a maggior ragione se gli utenti si connettono con il wi-fi.

 

Q-commerce: consegne in 30 minuti

Il q-commerce (quick commerce), diventa indispensabile in una società caratterizzata da stili di vita sempre più frenetici. Lo si potrebbe definire come una sorta di e-commerce in tempo reale, in grado di garantire la consegna dei prodotti ordinati online in appena 30 minuti, se non addirittura meno. 

Quello che fino a pochi anni fa poteva apparire uno scenario incredibile – vedersi recapitare la merce comprata online a pochi minuti di distanza dalla conclusione dell’ordine – adesso non solo è possibile, ma corrisponde a una realtà decisamente diffusa. 

Qualunque business intenzionato a raggiungere il successo nel settore delle vendite online non può non prestare attenzione al fattore velocità, un aspetto richiesto da tutti i consumatori. Tale modello di e-commerce è conosciuto anche con il nome di on-demand delivery, nato per la consegna dei generi alimentari (si parla, non a caso, anche di e-grocery) e che poi si è esteso anche ad altre categorie merceologiche.

Logistica di magazzino

LCS e sviluppo soluzioni gestionali per e-commerce

LCS Group si occupa di progettare e realizzare impianti logistici, nonché di sviluppare software specifici per aziende di e-commerce. Infatti, grazie a tali applicativi denominati WMS, le aziende hanno la possibilità di essere all’altezza delle nuove sfide imposte dal mercato. Contatta LCS se vuoi saperne di più o desideri valutare una soluzione altamente customizzata per la tua attività e in linea con le tue esigenze. 

Share on Facebook Share on Twitter Share on Google

Lascia un commento

dodici − 7 =