Scheda di valutazione del sistema di gestione/controllo del magazzino

Una scheda di valutazione ideata dagli esperti LCS per qualificare lo stato dei processi di gestione di magazzino e della produzione. Il primo passo per migliorare i processi logistici e ridurne i costi di gestione, che inizia sulla carta e diventa realtà.

Scegli le opzioni che descrivono il tuo sistema o che più si avvicinano alla tua realtà (una sola scelta per ciascuna sezione).

Utilizza la prima tabella per ottenere i punteggi e, infine, fai riferimento alla sezione conclusiva per qualificare lo stato attuale del tuo sistema di gestione/controllo del magazzino.

1. Ingresso dei materiali a magazzino

  • A. il materiale ricevuto rimane fisicamente in area di ricevimento; l’ERP aziendale viene aggiornato con le quantità ricevute;
  • B. per ogni materiale ricevuto il sistema di gestione del magazzino (WMS) ne permette la spunta e suggerisce dove stoccarlo; il sistema viene aggiornato automaticamente in funzione delle scelte intraprese;
  • C. dopo la spunta il materiale ricevuto viene messo a magazzino; l’ERP viene aggiornato a fine giornata;
  • D. il materiale ricevuto rimane in un’area dedicata in attesa di essere caricato a magazzino, il sistema ERP non viene aggiornato;

2. Spazio all’interno del magazzino

  • A. lo spazio non è un problema: quando serve possiamo utilizzare dei magazzini esterni;
  • B. lo spazio è insufficiente; temo vi sia del materiale a magazzino che non si “muove” da tanto tempo;
  • C. ci sarebbe spazio a disposizione ma non può essere utilizzato perché usiamo la politica delle locazioni di magazzino dedicate;
  • D. il sistema di magazzino gestisce correttamente lo spazio a disposizione e suggerisce puntualmente come ottimizzarlo;

3. Ricerca del materiale a magazzino

  • A. l’ubicazione del materiale da ricercare viene fornita dal sistema di magazzino;
  • B. viene fatta sulla base dell’esperienza di alcune persone di magazzino;
  • C. la ricerca è facilitata dal fatto che, in genere, mettiamo i codici sempre nello stesso posto;
  • D. l’ERP ci indica solamente i corridoi dove cercare il materiale;

4. Prelievi dei materiali

  • A. vengono eseguiti con liste di spunta associate ad ogni ordine;
  • B. si raggruppano tutti gli ordini, si generano delle liste di spunta suddivise per corridoio o per area di riferimento, poi il materiale viene prelevato e smistato su ogni singolo ordine;
  • C. il sistema di magazzino verifica le giacenze e assegna le missioni di prelievo in funzione delle strategie/politiche di prelievo (per cliente, per area geografica, per linea di trazione ecc.);
  • D. si raggruppano gli ordini per area geografica e/o linea di trazione, si generano delle liste di spunta e poi il materiale prelevato viene smistato su ogni singolo ordine;

5. Spedizioni dei materiali

  • A. il materiale prelevato viene portato nei pressi delle ribalte dove altri operatori si occupano di organizzare le spedizioni;
  • B. il materiale prelevato viene portato nei pressi delle ribalte; prima di preparare la spedizione si procede alla ri-verifica delle quantità tramite conteggio;
  • C. gli ordini prelevati vengono smistati per aree geografiche di destinazione; il materiale viene portato in aree contrassegnate da cartelli ben visibili;
  • D. il sistema di magazzino indica dove portare il materiale e una volta confermata la posizione di deposito, stampa la documentazione di spedizione e trasporto;

6) Tracciabilità del lotto

  • A. viene stampata un’etichetta barcode con riportate alcune informazioni in chiaro che riguardano prevalentemente l’origine di provenienza del materiale, il giorno della spedizione ed il magazzino di riferimento;
  • B. viene fatta solo per i prelievi di pallet interi, associando al documento di spedizione il contenuto dell’etichetta già presente sul pallet;
  • C. al momento non viene gestita anche se viene richiesta;
  • D. il sistema di magazzino gestisce in ingresso il codice lotto ed il codice fornitore, le ubicazioni per codice lotto, i prelievi per codice, per lotto e, in fase di spedizione, permette di stampare un’etichetta logistica con le informazioni in chiaro e in codice a barre per risalire alla provenienza del materiale spedito;

Leggi l’articolo completo pubblicato su Il Giornale della Logistica in questa pagina.

Potrebbe interessarti anche valutare la Scheda di valutazione del sistema di gestione/controllo della produzione .

Share on Facebook Share on Twitter Share on Google

Lascia un commento

quindici − cinque =