Carriponte, cosa sono e a cosa servono

Che cos’è il carroponte

I carriponte sono macchine che rivestono un’importanza fondamentale nell’ambito della logistica di magazzino. Infatti, hanno il compito di sollevare e spostare velocemente materiali molto pesanti e ingombranti all’interno di spazi più o meno ristretti; sono conosciuti anche con il nome di gru a ponte, e si caratterizzano per i movimenti rettilinei limitati lungo tre assi, per mezzo di una particolare tipologia di gru. 

automazione per carroponte

A cosa serve un carroponte

Il compito di questo strumento è favorire la movimentazione delle merci, sia in ambienti chiusi che in spazi all’aperto. Intuire che cosa significa “carroponte” è, perciò, molto facile: il termine è frutto della fusione delle parole “carro” e “ponte”, a sottolineare la presenza di un carrello scorrevole al disopra del quale è installato un organo di sollevamento, su guide che sono ricavate nel ponte. Quest’ultimo è una struttura che si sposta su rotaie in senso ortogonale rispetto al movimento del carrello. 

Ma quando è stato inventato il carroponte? Ebbene, si tratta di una tecnologia che risale al 1952; da 70 anni, quindi, questo macchinario contribuisce ad agevolare il lavoro nel campo della logistica, e rimane tuttora una risorsa insostituibile per l’automazione del magazzino.

 

Come funziona un carroponte

Un carroponte consiste in un argano (a volte chiamato anche paranco), che è installato su un carrello, e in un ponte che è rappresentato da una trave. Questa può avere dimensioni e forme differenti: si può trattare di una putrella oppure di travi a cassone formate da due anime laterali e da due lamiere, che costituiscono rispettivamente la piattabanda superiore e la piattabanda inferiore. 

Per sapere in quanti posti un carroponte può essere utilizzato, è necessario tenere conto della finalità a cui esso è destinato. Nella maggior parte dei casi, cioè, la collocazione è quella di magazzini e fabbriche, dove questo strumento serve per trasferire sia i prodotti finiti che i semilavorati, in direzione dell’area di carico e scarico o fra i reparti. 

Non mancano, però, i carriponte concepiti per un utilizzo siderurgico, che fungono da parco rottami. Infine, ci sono i carriponte per la movimentazione delle billette e quelli da carica.

 

Quanti tipi di carroponte esistono?

Esistono diverse tipologie di carroponte, con una configurazione variabile a seconda dell’uso a cui lo strumento è destinato: in tutti i casi, comunque, lo scopo è quello di velocizzare e rendere più sicure le operazioni di magazzino. A variare sono le modalità di installazione e le dimensioni, ma non cambia la struttura della gru a ponte, e neppure il principio di funzionamento. Si distingue dunque, tra carroponte fisso, mobile, monotrave, bitrave e gru carroponte.

 

Carroponte fisso

Il carroponte fisso, nella maggior parte dei casi, viene installato in capannoni, o comunque strutture di grandi dimensioni. Vi si ricorre per eseguire spostamenti ciclici e limitati in una certa fase di stoccaggio o di processo produttivo.

Carroponte mobile

Un carroponte mobile, invece, può essere spostato tramite un apposito meccanismo: un sistema che ne permette la ricollocazione in base alle esigenze. Nel caso in cui abbia dimensioni contenute, si può utilizzare per gli spostamenti e i sollevamenti in spazi chiusi; all’aperto, invece, vengono usati soprattutto i carriponte mobili di dimensioni più elevate.

Carroponte monotrave o bitrave

Un carroponte monotrave è caratterizzato dalla presenza di un unico elemento di supporto all’argano. Nel caso di un carroponte bitrave, invece, il sistema finalizzato allo scorrimento del paranco e di tutti gli altri organi che servono al sollevamento è costituito da due travi. Un carroponte bitrave è in grado di assicurare una capacità di carico sei volte più elevata di quella di un carroponte monotrave.

Gru carroponte

La gru carroponte non è altro che la combinazione fra gli elementi tipici di un carroponte e una gru, vale a dire un braccio manovrabile. Così, nel punto in cui il macchinario viene usato è possibile spostare la parte finalizzata allo spostamento e al sollevamento.

 

LCS ed automazione carroponte

LCS è una realtà specializzata e leader nelle soluzioni di automazione per carroponte, e mette a disposizione la competenza del proprio team per fornire proposte su misura, personalizzate al massimo grado, a seconda delle necessità. 

La nostra azienda si occupa della progettazione di carroponte automatizzati adottando le tecnologie più all’avanguardia, grazie alla consolidata esperienza di un team altamente qualificato. Per sapere se questa è la soluzione che stai cercando è possibile contattarci e richiedere un preventivo: ti forniremo tutte le informazioni utili per una scelta oculata e in linea con le esigenze della tua attività.

Share on Facebook Share on Twitter Share on Google

Lascia un commento

2 × uno =