Nuovo Record Italiano di Sequential Headdown

Una sponsorship siglata nel 2019 quella di LCS spA a sostegno della squadra Fun Buddies, atleti professionisti parte dell’associazione sportiva AS Flyinghetto

Siamo orgogliosi di annunciare che nel weekend del 8-9 Maggio, presso la scuola di paracadutismo di Skydive Fano, è stato stabilito un nuovo Record Italiano di Formazioni Sequenziali a Testa in Giù: 3 Punti a 17 Elementi, realizzato saltando da una quota di 4450 metri. La difficoltà di questo record è di dichiarare prima del lancio la sequenza delle formazioni che verranno eseguite in aria e in cui ogni paracadutista ha un posto assegnato.

Ci complimentiamo con tutti gli atleti, che per il quarto anno consecutivo hanno stabilito un nuovo Record Italiano di Sequential per Formazioni Verticali (sia HeadDown che HeadUp).

Di seguito l’articolo completo di Emanuele Bielli sulla rivista di paracadutismo 90Percent.

Volevamo far partire il 2021 alla grande, con un nuovo Record Italiano al primo evento della stagione con lo Skyvan a Skydive Fano!

Abbiamo pensato subito ad un obiettivo ambizioso, l’idea era quella di un Sequential a Testa in Giù a 20 elementi, ma a causa di un paio di defezioni all’ultimo minuto ci siamo ritrovati in 17 nel weekend del 7-9 maggio. Parliamo subito dai partecipanti: alcuni flyer veterani di questi eventi, che hanno costituito le fondamenta delle formazioni Leonardo Elia, Matteo Conti, Michela Saporiti, Diego Costa, Alberto Terraneo, Marco Santapaola; flyer e competitori di VFS con la rappresentativa dell’Esercito i VStorm Andrea Cardinali, Marco Soro e Stefano Falagiani, il Team Fun Buddies Carlo Barni, Dennis Broglia, Gabriele Grossi e il sottoscritto; competitori del FreeFly Andrea Degortes e Benedetto Roccotelli, ma soprattutto due flyer alla loro prima esperienza di record: Cecilia Langella e Lorenzo Mogliotti.

Nei mesi precedenti avevamo organizzato un paio di camp di avvicinamento al record in cui Cecilia e Lorenzo hanno dimostrato di aver maturato le capacità per poter partecipare all’evento ufficiale, anche grazie all’intenso allenamento nel tunnel. In un record la parte emotiva gioca un ruolo importante, ma nel disegnare le formazioni si è pensato di mettere tutti i partecipanti a loro agio, assegnando gli “slot preferiti” ma tenendo sempre in considerazione l’unico obiettivo: stabilire un nuovo Record Italiano!

Come per i Record precedenti, siamo partiti dal dichiarare ai giudici due formazioni e nei primi due lanci sembrava che l’obiettivo fosse davvero facile da raggiungere. Ma nei lanci successivi abbiamo avuto dei problemi con l’uscita della base e come tutti sanno: se non c’è la base non c’è la formazione.

Così abbiamo effettuato un paio di aggiustamenti e al sesto tentativo abbiamo stabilito il nuovo Record Italiano di HeadDown Sequential 2 punti a 17 elementi. Domenica mattina con Leonardo Elia abbiamo ri-disegnato le formazioni per chiudere un terzo punto. Nonostante la sequenza fosse tecnicamente più impegnativa con soli 3 lanci abbiamo chiuso i 3 punti migliorando il record precedenteQuesto è il quarto anno di seguito che viene stabilito un nuovo Record Italiano di Sequential per Formazioni Verticali (sia HeadDown che HeadUp).

Ringrazio Skydive Fano, Livio Piccolo e Pink Skyvan che ci hanno concesso la quota necessaria per poter realizzare questi record; i Video Cristian Giorgi e Tony Borgogni; i Giudici Roberto Mascio, Sandro Gargini e Totò Marrocco; Bar Kerozene e Maura per l’ospitalità; le ragazze del Manifest e lo Staff della DZ (anche Teo).

Come gruppo abbiamo dedicato questo record a Dima, Dimitri Didenko. Skydive Fano è stata la DZ in cui è nato e cresciuto prima come paracadutista poi come flyer. La sua scomparsa precoce ha colpito tutti noi che lo conoscevamo e con cui abbiamo condiviso lanci ed eventi, con cui abbiamo iniziato questa avventura stabilendo il nostro primo Record Italiano di Grande Formazione a Testa in Giù, nel 2012.

Share on Facebook Share on Twitter Share on Google

Lascia un commento

1 × cinque =